Jin Shin Jyutsu è un metodo di guarigione o meglio un'arte di vivere innata, presente in tutti gli esseri umani.

Semplicemente posando le mani su delle zone del corpo ben definite, le cosiddette serrature di salvaguardia, ognuno di noi può trovare il proprio equilibrio e l’armonia. Spesso senza rendercene conto pratichiamo già il Jin Shin Jyutsu, infatti  tocchiamo giornalmente certe zone del corpo con le nostre mani con lo scopo per esempio di apportare un po’ di sollievo ad un dolore.

 

Quindi il Jin Shin Jyutsu è una conoscenza intuitiva, è uno dei metodi di guarigione più antichi e più semplici che sfrutta le Energie del nostro corpo.  Nessuna pressione, né massaggi, nessuna fatica. Bisogna soltanto posare le mani sul corpo sopra i vestiti. Il Jin Shin Jyutsu si può applicare in qualsiasi momento della giornata: in treno, al cinema, ad un concerto o a teatro, davanti alla televisione o nelle sale d'aspetto... le possibilità sono infinite.

 

Grazie alle mani il nostro sistema energetico è in perfetto equilibrio e corpo, mente e anima sono in armonia. Così il corpo si rigenera in modo ottimale. Lo scopo del Jin Shin Jyutsu è sempre e solo quello di raggiungere l'armonia.

 

Tutti i metodi di guarigione dell'Estremo Oriente si basano sulla relazione del corpo con delle sottili energie vitali e tutte le funzioni sono collegate tra di loro. Questi intrecci di Energie seguono flussi ben stabiliti nel nostro corpo.

Le serrature di salvaguardia funzionano come le chiuse di un fiume o come i fusibili di un circuito elettrico. Posando le nostre mani sulle serrature di salvaguardia possiamo attivare il flusso energetico e ottenere una circolazione ottimale dell’energia. 

Il Jin Shin Jyutsu fu descritto per la prima volta nel 700 aC in un antico libro giapponese e riscoperto all'inizio del 20esimo secolo da Jiro Murai. Jiro Murai ha condiviso la sua saggezza con Mary Burmeister, che ha insegnato questa antica arte negli Stati Uniti. Il Jin Shin Jyutsu, che si pratica oggi, si basa sulle loro annotazioni e istruzioni.

Ci sono varie possibilità di imparare ad usare il Jin Shin Jyutsu. Per cominciare si può partecipare ai corsi di auto-aiuto per imparare il significato delle serrature di salvaguardia e dei singoli flussi energetici. Durante questi corsi si impara anche ad ascoltare il corpo e a seguire il proprio intuito. Le conoscenze acquisite permetteranno di scegliere in modo più consapevole quale flusso auto-applicare. 

Potrebbe anche essere utile contattare un terapeuta con una formazione in Jin Shin Jyutsu. Il terapeuta grazie alla sua esperienza e competenza percepisce qual’è il bisogno di armonia del corpo e applica i flussi necessari all’armonia. Il terapeuta potrà anche consigliare dei flussi da auto-applicare favorendo così il mantenimento dell’armonia nel futuro.

Fehlt Ihre Praxis in meiner Adressliste? Zögern Sie nicht, mich zu kontaktieren: Anja Moeckli, Oberdorf 4, 6403 Küssnacht am Rigi, Tel: 076 345 5123, info(a)jinshinjyutsu.ch